FIR : Avviate le procedure relative alle disposizioni di pagamento

Sabato, 03 Ottobre 2020

piggy-bank-968302_960_720.jpg

Dopo gli annunci dei giorni scorsi, che anticipavano l’arrivo dei sospirati indennizzi, oggi 03.10.2020. sulla pagina portale della Consap dedicata al Fondo Indennizzo Risparmiatori, è apparsa la seguente News: “Erogazione indennizzi FIR Nella seduta del 1 ottobre 2020, la Commissione tecnica del FIR ha deliberato di corrispondere (ai sensi dell'art. 1 commi 496 e 497 della Legge 30 dicembre 2018 n. 145 come modificati dall'art. 50 comma 1 lettere a) e b) decreto legge 17 marzo 2020 n. 18) in attesa della predisposizione del piano di riparto, un anticipo nella misura del 40% dell'importo complessivamente indennizzabile a ciascun istante che, a seguito del completamento dell'esame istruttorio, è risultato avente diritto. Pertanto, già dal 2 ottobre saranno avviate le procedure relative alle disposizioni di pagamento attraverso la Ragioneria Generale dello Stato.”

Di cosa si tratta ? vediamo cosa dice la norma richiamata, ossia l’art Art. 50 del D.L. 17 marzo 2020 n. 18 : “( Modifiche alla ((disciplina del Fondo indennizzo risparmiatori -FIR)) )” 1. All'art. 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, sono apportate le seguenti modificazioni: a) Al comma 496 aggiungere dopo le parole: «((comma 499.))» le seguenti: «All'azionista, in attesa della predisposizione del piano di riparto, puo' essere corrisposto un anticipo nel limite massimo del 40 per cento dell'importo dell'indennizzo deliberato dalla Commissione tecnica a seguito del completamento dell'esame istruttorio»; b) Al comma 497 aggiungere dopo le parole: «((comma 499.))» le seguenti: « All'obbligazionista, in attesa della predisposizione del piano di riparto, puo' essere corrisposto un anticipo nel limite massimo del 40 per cento dell'importo dell'indennizzo deliberato dalla Commissione tecnica a seguito del completamento dell'((esame istruttorio".))

Come si può vedere la norma di legge consente di anticipare un massimo del 40 per cento dell’importo dell’indennizzo deliberato dalla commissione.
Si tratta di una facoltà attribuita alla Commissione di pagare una sorta di acconto in attesa del piano di riparto.
E’ noto che la misura dell’indennizzo stabilita per legge corrisponde al 30% per gli azionisti e al 95 % per gli obbligazionisti, del costo di acquisto inclusi gli oneri fiscali.

In definitiva si tratta del 40% rispettivamente del 30% e del 95% del costo di acquisto di azioni e obbligazioni inclusi gli oneri di cui sopra.

Tuttavia le pressioni delle associazioni dei risparmiatori e quelle del Sottosegretario Alessio Villarosa hanno indotto la Commissione ad avvalersi di questo strumento.
Il problema a monte stava nella lentezza dei controlli che hanno sortito sinora solo 780 domande convalidate su ben 38.288 “istituite”, di questo passo sarebbe occorso più di un decennio solo per convalidare le domande, se si fosse dovuto attendere il piano di riparto l’attesa sarebbe divenuta interminabile.

Con questo sistema si anticipano almeno in parte i pagamenti, per questi e solamente per questi, non è necessario fare il piano di riparto.

Non dimentichiamo infatti che: “Gli indennizzi verranno corrisposti con bonifico bancario o postale secondo i piani di riparto approvati dalla Commissione tecnica nominata dal MEF, entro i limiti della dotazione finanziaria del Fondo e fino all'esaurimento delle risorse disponibili. Così come previsto dall'art. 1, comma 502-bis della legge n. 145/2018, nell'erogazione degli indennizzi forfettari è data precedenza ai pagamenti di importo non superiore a 50.000,00 euro.” (Modalità di pagamento tratto da portale Consap –FIR).

In sostanza il piano di riparto rimarrà un requisito prioritario ai pagamenti della restante parte dell’indennizzo.

Il comunicato della Consap conclude dicendo che “il 02 ottobre saranno avviate le procedure relative alle disposizioni di pagamento attraverso la ragioneria Generale dello stato”.

Stando al comunicato o “news” che dir si voglia (la determinazione della Commissione non è ancora stata pubblicata alla data in cui scrivo quest’articolo), il 2 ottobre non partono i bonifici, ma le procedure delle disposizioni di pagamento. Attendiamo quindi, per sapere a quanti risparmiatori e con che tempistiche verranno finalmente corrisposti gli indennizzi.

Avv. Fulvio Cavallari

  • Diritto Civile
  • Diritto Commerciale
  • Diritto Bancario
  • Diritto dei Mercati Finanziari
  • Collegi Sindacali

Articoli

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o preventivi. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.

I dati sono trattati solo per dare riscontro alla richiesta, come indicato nel dettaglio nell’informativa form contatti, dove sono riportate tutte le informazioni complete, anche sui diritti dell’interessato.

veneto  Uffici dei nostri professionisti in tutto il Veneto

Avv. Emanuela Bellini


I studio: Cologna Veneta - Piazza Corte Palazzo, 22
Tel. +39 0442 85933
II studio: Verona- Piazza Viviani, 12
Cel. +39 349 1834149
Email:
Sito web: https://www.emanuelabellini.it

Avv. Marilena Bertocco

Viale dell'Industria, 67
36100 Vicenza (VI)
Cel. +39 375 5235897
Email:

Avv. Fulvio Cavallari

Via Girolamo dal Santo, 2
35132 Padova (PD)
Tel. +39 049-5910001
Fax: +39 049-656398
Email:

Dott. Massimo Cavallari

Via 4 Novembre, 6/c
35010 Limena (PD)
Tel. +39 049-613584
Email:
Sito web: https://www.studiocavallari.it

Avv. Camilla Cusumano

Via Tezone, 4
37122 Verona (VR)
Cel. +39 347 9246511
Fax: +39 045-5113222

Email:  
Sito web: http://www.camillacusumano.it

Avv. Elisabetta D'Este

Viale dell'Industria, 67
36100 Vicenza (VI)
Cel. +39 375 5235897
Email:

Avv. Antonella Friso

Via Collalto, 24
31100 Treviso (TV)
Cel. +39 375 5235897
Email: 

Avv. Anna Lorenzi

Via dei Savonarola, 86/88
35137 Padova
Tel. +39 049 723074
Fax: +39 049 8735131
Email:

Avv. Emanuela Marsan


Via Roma, 45
36061 Bassano Del Grappa (VI)
Tel. +39 0424-522802
Fax: +39 0424-521044
Email:

Avv. Luca Pavanetto

Via Aquileia, 9/a
30027 San Dona' di Piave (VE)
Tel. +39 0421-50826
Tel. +39 0421-331999
Fax: +39 0421-52427
Email:
Sito web: www.studiolegalepavanetto.info

Avv. Manuela Spada

Piazza Merlin, 11
45100 Rovigo (RO)
Cel. +39 349 5364354
Email:

Avv. Monica Spada

Via Battaglione Val Leogra, 40
36100 Vicenza (VI)
Tel. +39 0444-341868
Fax: +39 0444-341868
Email:

Avv. Michele Scandola

Vicolo Cieco San Pietro Incarnario, 7
37138 Verona (VR)
Tel. + 39 045-8004357
Fax: + 39 045-9612667
Email: michele.scandola@studioscandola.net
Posta Certificata:
Sito web: www.studiofabianescandola.it

Avv. Paolo Polato

I Studio: Mestre - Via Cesare Battisti, 7
Tel. +39 041 3180637
Fax: +39 041 952053
II Studio: Treviso - Strada Comunale Corti, 56
Tel. +39 0422 423350
Fax: +39 0422 316098
Email: 
Sito web: www.banca-borsa.it

Adusbef

Adusbef ha circa 175 sedi in Italia ed è membro della Federazione Utenti Bancari Europei fondata con associazioni di Spagna, Francia, Olanda, Gran Bretagna, operanti nei settori bancario, finanziario, assicurativo.

C.F. 03638881007

Informativa privacy utenti sito | Informativa cookie | Credits

 

Seguici sui social:

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×