Policy privacy

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

USURA, INDAGATI BANCHIERI E I VERTICI DI BANKITALIA

USURA, INDAGATI BANCHIERI E I VERTICI DI BANKITALIA


di di Antonio Massari
"Il Fatto Quotidiano" del 11-06-2014 Pagina: 13   File originale
Per la prima volta in un capo di imputazione si solleva il problema della non indipendenza di Bankitalia dalle banche private", spiega un investigatore. Ed è questo il cuore dell' inchiesta della procura di Bari che è arrivata a toccare i vertici di Bnl, Unicredit, Mps. L' indagine è stata aperta dopo un esposto dell' Adusbef, l' associazione di difesa dei risparmiatori guidata da Elio Lannutti. E dopo mesi di indagine ieri la Guardi di Finanza di Bari ha notificato gli avvisi di chiusura delle indagini (un atto questo che di norma preludere alla richiesta di rinvio a giudizio) a 62 persone, tra le quali il presidente della Rai, Anna Maria Tarantola, il ministro dell ' Economia del governo Letta Fabrizio Saccomanni, e il presidente di Mps Alessandro Profumo. Il reato contestato è quello di usura bancaria continuata e aggravata ai danni di alcuni imprenditori. Secondo il pm Michele Ruggiero, il reato di usura è stato compiuto dagli organismi di governance e di controllo delle banche con il concorso morale degli ex vertici di Bankitalia e di un attuale dirigente del Tesoro. I tassi applicati alle imprese - accusa il pm -venivano calcolati sul prestito accordato (cioè sulla somma massima a disposizione) e non su quella davvero erogata ai debitori che si trovavano a pagare tassi " in contrasto / violazione della legge in materia di usura", come si legge decreto di chiusura indagine. La Banca d' Italia avrebbe fornito " un contributo morale necessario ai fatti-reato di usura materialmente commessi dalle banche". La rilevazione del tasso di interesse che stabilisce se un prestito è usurario o no spetta infatti alla Banca d' Italia e la decisione ultima al Tesoro. Per la Bankitalia risultano indagati alcuni dei vertici ora fuori dall' istituto, come la Tarantola (oggi presidente Rai) e l' ex direttore generale Saccomanni, oltre ad altri membri del direttorio con responsabilità sulla vigilanza con Vincenzo Desario, Fabrizio Frasca, Federico Signorini e Giovanni Carosio. Per il Tesoro è finito sotto inchiesta Giuseppe Maresca, responsabile per il ministero della prevenzione della corruzione e della trasparenza. Tutti loro, secondo l' accusa, avrebbero adottato " consapevolmente e deliberatamente (...) determinazioni amministrative " in contrasto con la legge antiusura. Il ruolo di Bankitalia in materia di usura è contestato da anni dall' Adusbef : quando il governatore di via Nazionale era Antonio Fazio (fino al 2005), Bankitalia emanò una circolare per escludere dal calcolo dei tassi limite che fanno scattare l' usura la commissione di massimo scoperto, poi lievitata negli anni. Fino a quando la Cassazione, nel 2010, ha stabilito che la commissione rientra nel calcolo del tasso di usura. L' Adusbef aveva denunciato anche il governatore dell' epoca, Mario Draghi, oggi alla Bce, che però non figura tra gli indagati. L' elenco dei banchieri indagati invece è lungo : tutta Unicredit, dall' ex presidente Dieter Rampl al suo vice Fabrizio Palenzona fino all' ex ad Alessandro Profumo (oggi a Mps) e all' attuale ad, Federico Ghizzoni, fino a Piergiorgio Peluso, figlio dell' ex ministro Annamaria Cancellieri, che si occupava di finanza d' impresa in Unicredit prima di trasferirsi a Fondiaria Sai. Per la Bnl c' è Luigi Abete, l' avvocato Sergio Erede e il direttore generale Fabio Gallia, oltre ad altre figure apicali. Del Monte dei Paschi sono indagati l' ex presidente Giuseppe Mussari e il suo vice dell' epoca, l' imprenditore Francesco Gaetano Caltagirone, c' è anche l' avvocato Tommaso di Tanno, ex presidente del collegio dei sindaci.
 

L'Analista Finanziario

L'analista finanziario: Come investire

Avvocati di Adusbef Veneto

mappettabluveneto

clicca sulla mappa per trovare
il tuo professionista di Adusbef Veneto

Free business joomla templates