Policy privacy

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Delibera n. 16113

Delibera n. 16113

Applicazione di sanzioni amministrative nei confronti del Sig. Stefano Ricucci, nonche´ delle societa` Magiste International S.A. e Garlsson Real Estate S.A., ai sensi del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, in relazione a condotte manipolative poste in essere su titoli della societa` RCS MediaGroup S.p.A. e al ritardo procurato all’esercizio delle funzioni di vigilanza della Consob

 VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216; VISTA la legge 24 novembre 1981, n. 689;

VISTO il decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58; VISTO il decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231;

VISTO il regolamento di attuazione degli articoli 2, comma 2, e 4 della legge 7 agosto 1990, n. 241, concernente la determinazione dei termini di conclusione e delle unita` organizzative responsabili dei procedimenti della Consob, adottato con propria delibera n. 12697 del 2 agosto 2000 e successive modificazioni;

VISTA la propria delibera n. 15086 del 21 giugno 2005, recante disposizioni organizzative e procedurali relative all’applicazione di sanzioni amministrative;

VISTA la lettera del 26 settembre 2006, con la quale - in esito agli accertamenti svolti in relazione all’operativita` posta in essere dal Sig. Stefano Ricucci, nel corso del 2005, su titoli della societa` RCS MediaGroup S.p.A. - la Divisione Mercati e Consulenza Economica- Ufficio Insider Trading ha dato avvio, per la «Parte istruttoria di valutazione delle deduzioni», a procedimento sanzionatorio nei confronti del medesimo Sig. Ricucci contestando allo stesso la violazione dell’art. 187-ter, comma 3, lett. c), del d.lgs. n. 58/98 - per aver egli posto in essere una serie di condotte manipolative nell’ambito di una precisa strategia tesa a richiamare l’attenzione del pubblico sul titolo RCS e, per tale via, sostenerne le quotazioni in modo funzionale al perseguimento di finalita` proprie dello stesso Sig. Ricucci - e la violazione dell’art. 187-quinquiesdecies del medesimo d.lgs. n. 58/ 98, per aver egli compiuto, direttamente o per interposta persona, una serie di atti finalizzati a non rendere palesi alla Consob fatti e circostanze relativi all’attivita` da egli posta in essere sul titolo RCS e per essersi rifiutato di rispondere alle domande postegli nel corso di un’audizione convocata presso gli uffici Consob in data 22 novembre 2005, con cio` impedendo alla Consob medesima di disporre di un quadro informativo chiaro e completo, funzionale allo svolgimento della sua azione a tutela della correttezza informativa e del regolare andamento degli scambi sul titolo RCS;

VISTE le lettere del 21 novembre 2006, con le quali – sempre in esito agli accertamenti svolti in relazione all’operativita` di cui sopra e considerato che il Sig. Ricucci ricopriva, all’epoca dei fatti, la carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione della societa` Magiste International S.A. ed esercitava di fatto la gestione della societa` Garlsson Real Estate S.A. - la Divisione Mercati e Consulenza Economica- Ufficio Insider Trading ha dato avvio, per la «Parte istruttoria di valutazione delle deduzioni», a procedimento sanzionatorio anche nei confronti delle predette societa` , contestando alle stesse le sopra indicate violazioni a titolo di responsabilita` solidale e, relativamente alla violazione dell’art. 187-ter, anche per fatto proprio, ai sensi dell’art. 187-quinquies, comma 1), lettera a), del d.lgs. n. 58/98;

CONSIDERATO che il Sig. Stefano Ricucci e` stato reso edotto, con la stessa nota del 26 settembre 2006, della facolta` di produrre atti difensivi in relazione ai fatti contestati;

CONSIDERATO che Magiste International S.A. e Garlsson Real Estate S.A. sono state anch’esse rese edotte, con le stesse note del 21 novembre 2006, della facolta` di produrre atti difensivi in relazione ai fatti contestati;

ESAMINATE le deduzioni prodotte, in tale fase procedimentale, dal Sig. Stefano Ricucci e da Garlsson Real Estate S.A.;

ESAMINATA la Relazione Istruttoria del 24 aprile 2007, con la quale la Divisione Mercati e Consulenza Economica-Ufficio Insider Trading ha espresso le proprie valutazioni in merito alle deduzioni del Sig. Ricucci, nel senso di ritenere le stesse inidonee a rimuovere i fatti contestati;

ESAMINATA la Relazione Istruttoria del 13 giugno 2007, con la quale la Divisione Mercati e Consulenza Economica-Ufficio Insider Trading ha espresso le proprie valutazioni in merito alle deduzioni prodotte dalla societa` Garlsson Real Estate S.A., nel senso di ritenere le stesse inidonee a rimuovere i fatti contestati;

ESAMINATA la Relazione Istruttoria, sempre in data 13 giugno 2007, con la quale la Divisione Mercati e Consulenza Economica- Ufficio Insider Trading ha ritenuto accertate le fattispecie oggetto di contestazione nei confronti della societa` Magiste International S.A., stante anche la mancata produzione di atti difensivi di parte;

VISTA la nota del 4 maggio 2007, con la quale l’Ufficio Sanzioni Amministrative ha comunicato al Sig. Stefano Ricucci l’avvio della «Parte istruttoria della decisione» relativa al procedimento sanzionatorio di cui alla suddetta lettera di contestazioni del 26 settembre 2006 ed ha contestualmente inoltrato al medesimo soggetto copia della predetta Relazione istruttoria della Divisione Mercati, indicando altresı` la facolta` per l’interessato di presentare memorie scritte e produrre documenti entro il termine di trenta giorni dalla ricezione della citata nota del 4 maggio 2007;

ESAMINATA la nota dell’8 giugno 2007, con la quale il Sig. Stefano Ricucci – preso atto delle valutazioni espresse dalla Divisione Mercati nella sopra richiamata Relazione istruttoria ed in replica alle stesse – ha presentato deduzioni integrative volte a confutare i fatti contestati;

VISTA la nota del 31 luglio 2007, con la quale l’Ufficio Sanzioni Amministrative ha comunicato alla societa` Garlsson Real Estate S.A. l’avvio della «Parte istruttoria della decisione» relativa al procedimento sanzionatorio di cui alla suddetta lettera di contestazioni del 21 novembre 2006 ed ha contestualmente inoltrato copia della predetta Relazione istruttoria della Divisione Mercati, indicando altresı` la facolta` di presentare memorie scritte e produrre documenti entro il termine di trenta giorni dalla ricezione della citata nota del 31 luglio 2007;

VISTE le note del 24 luglio 2007 e del 7 agosto 2007, con le quali l’Ufficio Sanzioni Amministrative ha comunicato alla societa` Magiste International S.A. e al Prof. Avv. Domenico Fazzalari, nella sua qualita` di curatore fallimentare della medesima societa` , l’avvio della «Parte istruttoria della decisione» relativa al procedimento sanzionatorio di cui alla suddetta lettera di contestazioni del 21 novembre 2006 ed ha contestualmente inoltrato copia della predetta Relazione istruttoria della Divisione Mercati, indicando altresı` la facolta` di presentare memorie scritte e produrre documenti entro il termine di trenta giorni dalla ricezione delle citate note;

CONSIDERATO che, in tale fase procedimentale, ne´ Magiste International S.A., ne´ Garlsson Real Estate S.A. hanno presentato propri atti difensivi in merito ai fatti oggetto di contestazione;

ESAMINATA la Relazione dell’Ufficio Sanzioni Amministrative del 7 settembre 2007, con la quale lo stesso Ufficio - tenuto conto delle risultanze procedimentali e, in tale contesto, della posizione difensiva complessivamente rappresentata dai soggetti interessati nel corso dell’intero procedimento - ha espresso considerazioni conclusive, nel senso di ritenere accertate le violazioni contestate e formulando conseguenti proposte in merito alla quantificazione delle relative sanzioni amministrative;

RITENUTO, sulla base delle risultanze istruttorie, definitivamente accertato: – che il Sig. Stefano Ricucci ha posto in essere, nel corso del 2005, una serie di condotte nell’ambito di una precisa strategia tesa a richiamare l’attenzione del pubblico sul titolo RCS e, per tale via, sostenerne le quotazioni in modo funzionale al perseguimento di finalita` proprie del Sig. Ricucci medesimo; – che tale strategia e` consistita nel conferire «rumorosita`» alla propria complessiva azione e «direzionalita`» ai prezzi del titolo RCS, sia mediante operazioni di mercato, per le relative modalita` di esecuzione, sia attraverso informazioni comunque diffuse al pubblico; – che le condotte poste in essere dal Sig. Stefano Ricucci hanno ingannato il mercato, dando credibilita` ed alimentando aspettative di «scalata» di RCS ed hanno, altresı`, influito sulla formazione dei prezzi del titolo, connotandosi per la particolare capacita` lesiva degli interessi degli investitori e dell’integrita` del mercato finanziario; – che il Sig. Stefano Ricucci ha, altresı`, compiuto, direttamente o per interposta persona, una serie di atti finalizzati a non rendere palesi alla Consob fatti e circostanze relativi all’attivita` da egli posta in essere sul titolo RCS e si e` , altresı`, rifiutato di rispondere alle domande postegli nel corso di un’audizione convocata presso gli uffici Consob in data 22 novembre 2005, impedendo cosı` alla stessa Consob di disporre di un quadro informativo chiaro e completo, funzionale allo svolgimento della sua azione a tutela della correttezza informativa e del regolare andamento degli scambi sul titolo RCS;

RITENUTA, in relazione a tali fatti, accertata la responsabilita`, ai sensi e per gli effetti di cui ai richiamati artt. 187-ter e 187-quinquiesdecies del d.lgs. n. 58/98, del Sig. Stefano Ricucci;

RITENUTA parimenti accertata la responsabilita` , ai sensi e per gli effetti di cui al richiamato art. 187-quinquies del d.lgs. n. 58/98, delle societa` Magiste International S.A. e Garlsson Real Estate S.A.; VISTO l’art. 187-quater, comma 1, del d.lgs. n. 58/98, il quale stabilisce che, in caso di applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazione dell’art. 187-ter del d.lgs. n. 58/98, venga applicata a carico del trasgressore la sanzione amministrativa accessoria della perdita temporanea dei requisiti di onorabilita` e l’incapacita` temporanea ad assumere incarichi di amministrazione, direzione e controllo nell’ambito di societa` quotate e di societa` appartenenti al medesimo gruppo di societa` quotate, per una durata non inferiore a due mesi e non superiore a tre anni;

CONSIDERATO che i criteri generali in tema di sanzioni amministrative previsti dall’art. 11 della legge n. 689/81 trovano applicazione con riguardo sia alle sanzioni amministrative pecuniarie, sia alle sanzioni amministrative accessorie;

SULLA BASE di quanto precede nonche´ dei fatti, delle valutazioni e delle motivazioni contenuti nell’Atto di accertamento, che e` unito alla presente delibera e ne forma parte integrante;

D E L I B E R A: 1) al Sig. Stefano Ricucci sono applicate le seguenti sanzioni: – sanzione amministrativa pecuniaria di e 10.000.000,00, ai sensi dell’art. 187-ter, commi 1, 3, lett. c), e 5, del d.lgs. n. 58/98; – sanzione amministrativa pecuniaria di e 200.000,00, ai sensi dell’art. 187-quinquiesdecies del d.lgs. n. 58/98; – sanzione amministrativa accessoria, di cui all’art. 187-quater, comma 1, del d.lgs. n. 58/98 (perdita temporanea dei requisiti di onorabilita` e incapacita` temporanea ad assumere incarichi di amministrazione, direzione e controllo), per mesi ventiquattro; 2) alla societa` Magiste International S.A. e` applicata la sanzione amministrativa pecuniaria di e 103.291,00, ai sensi dell’art. 187- quinquies del d.lgs. n. 58/98 e dell’art. 12, comma 1, lett. a), del d.lgs. 8 giugno 2001, n. 231, in relazione alla violazione dell’art. 187-ter del d.lgs. n. 58/98; 3) alla societa` Garlsson Real Estate S.A. e` applicata la sanzione amministrativa pecuniaria di e 103.291,00, ai sensi dell’art. 187- quinquies, del d.lgs. n. 58/98 e dell’art. 12, comma 1, lett. a), del d.lgs. 8 giugno 2001, n. 231, in relazione alla violazione dell’art. 187-ter del d.lgs. n. 58/98; 4) e` ingiunto: – al Sig. Stefano Ricucci, di pagare l’importo complessivo di e 10.200.000,00, quale somma delle sanzioni sopra applicategli; – alla societa` Magiste International S.A. di pagare l’importo di e 10.200.000,00, in qualita` di obbligato in solido in relazione alle sanzioni applicate al Sig. Stefano Ricucci; – alla societa` Garlsson Real Estate S.A. di pagare l’importo di e 10.200.000,00, in qualita` di obbligato in solido in relazione alle sanzioni applicate al Sig. Stefano Ricucci; – alla societa` Magiste International S.A. di pagare l’importo di e 103.291,00, per la sanzione applicatale ai sensi dell’art. 187- quinquies del d.lgs. n. 58/98; – alla societa` Garlsson Real Estate S.A. di pagare l’importo di e 103.291,00, per la sanzione applicatale ai sensi dell’art. 187- quinquies del d.lgs. n. 58/98; [...omissis...]. La presente delibera e` notificata agli interessati e sara` pubblicata, per estratto, nel Bollettino della Consob. Avverso il presente provvedimento e` ammesso ricorso in opposizione alla Corte d’Appello competente per territorio, ai sensi degli artt. 187-septies, comma 4, e 195, comma 4, del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58.
Roma, 19 settembre 2007

IL PRESIDENTE Lamberto Cardia

 

Cosa fare subito per tutelarsi!! Andare in....

Tribunale
Mediazione
Banca d'italia
Consob comunicazioni
Free business joomla templates